PER NON DIMENTICARE “EMIGRANTI MOLISANI IN AMERICA”

Home > Portfolio > PER NON DIMENTICARE “EMIGRANTI MOLISANI IN AMERICA”

PER NON DIMENTICARE “EMIGRANTI MOLISANI IN AMERICA”

L’America nei primi anni del 1900 era un sogno per tutti gli Italiani e in particolare per gli abitanti delle regioni del mezzogiorno,  dove il lavoro era una chimera. Il Molise era fra le regioni più interessate a tale fenomeno. infatti fra il 1905 e il 1925 perse, per effetto di una emigrazione di massa, quasi 160.000 Molisani.  Quasi tutti i comuni ,in quegli anni, persero più del 30% della loro popolazioni.  La maggior parte dei giovani voleva andare in America e solo dopo lunghe attese al porto di Napoli trovavano il sognato posto per poter raggiungere l’ambita meta americana. Prima di poter entrare negli Stati Uniti gli emigranti venivano parcheggiati  sull’isola di Ellis Island e solo dopo attenti controlli da parte delle autorità americane venivano trasferiti sulla terra ferma. Dei 160 mila emigranti molti rientrarono in Italia , ma tantissimi decisero di rimanere e chiamare le famiglie per stabilirsi definitivamente nei vari stati. Di tutti questi emigranti se n’è occupato una fondazione.
La Fondazione è “The Statue of Liberty-Ellis Island” che ha istituito una vera e proprio banca dati delle persone che hanno emigrato in quel periodo. Se hai parenti che hanno emigrato in quegli anni e non hai avuto più tracce della loro vita, la “Fondazione The Statue of Liberty-Ellis Island” ti mette a disposizione una banca dati anagrafe che ti consente di poter conoscere il loro percorso fatto dopo lo sbarco sull’isola.

Vai su questo sito  La Statua della Libertà, Ellis Island Foundation , Inc”  dove puoi rintracciare il/i tuo/i familiare/i/amico/i/paesano/i emigrato/i fra il 1905 e il 1921,